Evolène

Il gruppo di artisti Arc-En-Ciel promuove danze, musiche e costumi regionali e organizza la festa interculturale della montagna a Evolène.


Popolazione: 1669
Sito web: www.commune-evolene.ch


Folcloristico, solidale e acrobatico

In questo villaggio le tradizioni non vengono tenute nascoste. Al contrario, sono molto presenti nella vita quotidiana, come per esempio il dialetto che la gente parla ancora abitualmente. Questo attaccamento alle tradizioni  è un distanziamento dalla standardizzazione che sta avvenendo nel mondo. Il gruppo di arte tradizionale Arc-en-Ciel lavora attivamente per preservare questa vitalità. E quando i suoi membri animano le strade del villaggio vallesano indossando i costumi tradizionali, sono come i raggi di sole che illumina le montagne circostanti. Con un età media di 25-30 anni, 60 membri attivi, 40 membri passivi e circa 50 bambini, il gruppo balla e mette in scena vivaci scenette che rappresentano le tradizioni di Evolène: matrimoni, carnevali, lavori agricoli… “A Evolène, la tradizione e il folclore non sono vissuti come un passo indietro, ma come un’apertura al mondo e alla condivisione”, dice Jean-Marc Richard, membro della giuria del nostro concorso. Ogni due anni l’associazione Arc-en-Ciel organizza il CIME (Festival Interculturale della Montagna di Evolène), un meraviglioso festival che riunisce gruppi di tutto il mondo. “Arc-en-Ciel rappresenta tutta l’identità del mondo francofono. È l’apice di ciò che si può fare in termini di rappresentazione delle tradizioni”, si entusiasma il nostro giurato, che conosce bene il tema.




Immagine: L'Illustré/Blaise Kormann